08/06/2011
Meloni: Vincere la sfida dei referendum per mandare a casa Berlusconi!!
“La vittoria del centrosinistra alle elezioni amministrative può essere il primo atto di una nuova stagione politica. Con il via libera della Corte costituzionale fallisce l’ennesimo tentativo della maggioranza di non far scegliere i cittadini rispetto a temi importanti e delicati per il loro futuro e di impedire che si esprimano sul legittimo impedimento, vera e propria ossessione di Berlusconi e del suo Governo, anteposta a tutti i problemi degli italiani e del Paese. Importantissimo il sostegno del presidente Napolitano, che ha annunciato che andrà a votare ai referendum; e soprattutto il ‘tam tam’ che si è scatenato su internet e nei social network, a cominciare da Facebook, coinvolgendo milioni di persone, soprattutto giovani. Sono tutti elementi fondamentali – così come il clima di mobilitazione che si respira nei circoli del Pd provinciale – che contribuiranno a far raggiungere il quorum e a far vincere i quattro ‘sì’ per bloccare il nucleare, il legittimo impedimento e la privatizzazione dell’acqua”. Elisa Meloni, segretario provinciale del Partito democratico senese, lancia la volata verso i referendum del 12 e 13 giugno prossimi.

Il crollo del centrodestra. “L’esito dei ballottaggi – continua Meloni – conferma e rafforza il voto del primo turno, cominciando a disegnare un Paese diverso, che finalmente ha voglia di voltare pagina. Il vento di cambiamento è reale, premia il Partito democratico e il centrosinistra e segna l’arretramento di tutte le destre, anche in alcune roccaforti di Lega e Pdl che sembravano inespugnabili. La Lega, questa volta deludente, non ha compensato l’emorragia dei voti del premier che non sembra più il ‘re mida’ della politica. Berlusconi, che fino a ieri trascinava alla vittoria anche il candidato più sconosciuto, oggi non funziona più, nemmeno nella sua Milano”.

Completare la vittoria con quattro ‘sì’ ai referendum. “Incassata la vittoria – prosegue il segretario del Pd provinciale – ci siamo messi subito al lavoro promuovendo una serie di iniziative pubbliche in tutto il territorio provinciale, per diffondere la maggiore informazione possibile sui quesiti referendari sopperendo così alla disinformazione messa in atto dal sistema pubblico, che ha relegato le tribune referendarie in spazi e orari inaccessibili per la stragrande maggioranza dei cittadini. In tutti i comuni stiamo incontrando centinaia e centinaia di cittadini e discutendo con loro le ragion del ‘sì’. Con la pronuncia della Corte costituzionale fallisce anche l’estremo tentativo di Berlusconi di far saltare il quesito sul nucleare, che dopo i fatti del Giappone può fare da traino verso il raggiungimento del quorum e trascinare con sé un voto positivo sull’unica cosa che sta a cuore al premier, cioè il legittimo impedimento. La partita dei referendum può essere vinta – conclude Meloni – e sono certa che dalla nostra provincia arriverà, come sempre, un contributo fondamentale”.



newsletter
Iscriviti e ricevi via email le nostre notizie!

sondaggio
Giovani Democratici Siena
Partito Democratico | San Gimignano (Siena) · Via San Giovanni, 28 · Tel. 0577 940334 · Fax 0577 907186 · Email: info@sangimignanopd.it | Area riservata