23/12/2011
Guicciardini (Pd): La provincia condanna il razzismo, grave il voto contrario del Pdl.
“Neppure l’ordine del giorno contro il razzismo, presentato per condannare i gravissimi fatti avvenuti alcuni giorni fa a Firenze con l’uccisione di due cittadini senegalesi e il ferimento di altre tre persone, è stato votato dal Pdl. Una scelta inspiegabile e ipocrita, un’occasione persa per far sentire alla comunità senegalese la vicinanza unanime di tutte le forze politiche presenti in consiglio provinciale”. Con queste parole Niccolò Guicciardini, consigliere Pd, commenta il voto contrario del Pdl all’ordine del giorno di condanna contro l’attentato razzista di Firenze e di solidarietà alle famiglie delle vittime, presentato dalle forze di maggioranza (Pd, Idv, Sel).

Niccolò GuicciardiniL’ipocrisia del Pdl persino su un odg che condanna il razzismo. “In Consiglio provinciale – prosegue Guicciardini – abbiamo assistito a una pagina davvero brutta per le nostre istituzioni democratiche. Prima di arrivare al voto, il Popolo della Libertà si era opposto alla discussione dell’ordine del giorno, adducendo motivazioni burocratiche e definendo ‘fastidiosa’ la decisione della maggioranza di proporre l’ordine del giorno, considerato un ‘argomento antipatico’. Una polemica veramente ipocrita e misera di fronte ai fatti che ci apprestavamo a discutere, oltre che pretestuosa: ricordo infatti che un’identica procedura era stata adottata in occasione dell’aggressione all’ex Presidente del Consiglio e che, in quell’occasione, anche il Pd e le forze di maggioranza appoggiarono la più ferma condanna dell’accaduto. Compito di chi siede fra i banchi delle istituzioni e rappresenta i cittadini dovrebbe essere quello di affrontare con responsabilità anche le questioni più gravi, come quella legata a un episodio razzista e feroce, piuttosto che nascondersi dietro a un dito, con parole inadeguate e inopportune e con atteggiamenti di debolezza – dice l’esponente democratico – che rischiano di alimentare ulteriormente la tensione sociale”.

Ambienti di estrema destra da tenere sotto controllo. “Per la scomparsa di Modou Samb e Mor Diop e per il ferimento di altre tre persone – conclude Guicciardini – esprimiamo tutta la solidarietà e il cordoglio del Consiglio provinciale alle famiglie delle vittime e alla comunità senegalese toscana, che è stata colpita così duramente. La Toscana è e resta una terra di ospitalità, aperta a tutti coloro che vogliano contribuire con il proprio lavoro e il proprio ingegno a rendere sempre più grande questa Regione. Chiediamo con forza che il Ministero degli Interni avvii immediatamente un monitoraggio attento e profondo dell’ambiente dell’estrema destra italiana, compresa Casa Pound cui faceva riferimento l’attentatore di Firenze, Gianluca Casseri. Alcuni militanti, che accettano la definizione di ’fascisti del terzo millennio’, si sono macchiati di atti violenti e illegali, anche nel recente passato, vedi l’aggressione ai giovani del Pd a Roma che ha portato all’arresto di un militante di Casa Pound solo poche settimane fa. Occorre verificare con la massima attenzione che queste formazioni operino sempre all’interno della legalità – conclude Guicciardini – per garantire la sicurezza di tutti noi e delle nostre comunità”.

newsletter
Iscriviti e ricevi via email le nostre notizie!

sondaggio
Giovani Democratici Siena
Partito Democratico | San Gimignano (Siena) · Via San Giovanni, 28 · Tel. 0577 940334 · Fax 0577 907186 · Email: info@sangimignanopd.it | Area riservata