13-02-2009
ADOTTATO IN CONSIGLIO COMUNALE IL NUOVO REGOLAMENTO URBANISTICO
San Gimignano, adottato il regolamento urbanistico. Progetti in cantiere per i prossimi 5 anni. Compatta la maggioranza di Uniti per San Gimignano, le opposizioni votano contro. Tutelare e migliorare qualità della vita e valori storici, culturali, artistici e ambientali su tutto il territorio attraverso una serie di norme e indicazioni su edilizia, viabilità e sviluppo economico. Con tale obiettivo è stato adottato in Consiglio Comunale il Regolamento Urbanistico che diventerà così lo strumento operativo a disposizione di cittadini e amministrazione per l’attuazione del Piano Strutturale. Gli interventi - "Per i prossimi cinque anni – sottolinea Marco Lisi, sindaco di San Gimignano -� l’impegno dovrà essere rivolto alla crescita moderata degli insediamenti abitativi, in modo attento e rispettoso delle peculiarità del territorio per risolvere problemi annosi, anche infrastrutturali, ma che creano anche molte possibilità di sviluppo economico e sociale". In primo piano l’aspetto paesaggistico e il suo valore ambientale e turistico; per le attività produttive, in linea con le indicazioni provinciali e regionali, la concentrazione del tessuto imprenditoriale e artigianale su tre aree produttive: Cusona, Badia a Elmi e Fugnano; una forte attenzione all’edilizia pubblica con finalità sociali e numerosi interventi nelle frazioni. Voti favorevoli - Favorevole al documento adottato Simone Burgassi (Uniti per San Gimignano) "perché da un punto di vista politico il regolamento urbanistico è coerente con il piano strutturale e prevede nei prossimi 5 anni un aumento delle abitazioni nelle frazioni e il recupero di edifici a rischio come la Regione ci chiedeva da tempo e come noi auspicavamo". Voto a favore anche da parte di Enrico Capocchi (Sinistra Democratica) che si dice "soddisfatto del documento perché sono convinto che apporterà notevoli miglioramenti per il capoluogo e tutto il suo territorio". Voti contrari - Contrario, invece, al regolamento urbanistico Claudio Sanciolo (Lista Civica per San Gimignano) "perché, seppur di fronte ad un documento ben elaborato, siamo contrari alle previsioni contenute nel piano strutturale e sulle aree indicate per le nuove costruzioni. Si prevedono appartamenti per un forte incremento di residenti a fronte di una popolazione attuale di 7500 persone. Un aumento stimato che per noi è un’esagerazione". Voto negativo anche da Paolo Barbagallo (San Gimignano al Centro). "Si tratta di uno strumento abbastanza equilibrato e in parte condivisibile ma sono state effettuate scelte alle quali non ci si può associare. Per esempio è stato un grave errore aver indirizzato una parte consistente della crescita di Ulignano sull’area dell’ex Cartiera di San Galgano, sulle sponde dell’Elsa, sito insalubre e inadatto per l’uso residenziale". Contrario al regolamento urbanistico anche Fabio Cavini (Alleanza Nazionale) "perché semplicemente non lo ritengo sufficiente a risolvere i bisogni di San Gimignano e del suo territorio". L'iter - Dopo l’adozione il Regolamento Urbanistico sarà pubblicato nei prossimi giorni sul Burt della Regione Toscana e da quel momento i cittadini avranno 45 giorni di tempo per presentare le osservazioni.

newsletter
Iscriviti e ricevi via email le nostre notizie!

sondaggio
Giovani Democratici Siena
Partito Democratico | San Gimignano (Siena) · Via San Giovanni, 28 · Tel. 0577 940334 · Fax 0577 907186 · Email: info@sangimignanopd.it | Area riservata