15-09-2009
CONSIGLIO COMUNALE: LA COMMEMORAZIONE DI STEFANO GIUSTI
Martedì 15 settembre si è svolto il Consiglio comunale per la surroga e per il ricordo del nostro consigliere comunale Stefano Giusti. Il Sindaco Bassi ha affidato al già Sindaco di San Gimignano Marco Lisi, che aveva avvicinato Stefano all'impegno amministrativo, il compito del ricordo ufficiale del suo operato. Queste le sue parole: "In questa seduta straordinaria del Consiglio Comunale di San Gimignano, che nessun Sindaco avrebbe mai voluto convocare e alla quale nessun Consigliere comunale avrebbe mai voluto partecipare, vogliamo ricordare Stefano Giusti, consigliere comunale dal giugno 2004 fino a pochi giorni fa, quando, ancora troppo giovane, il destino lo ha strappato alla sua famiglia, ai suoi amici, alla “sua” San Benedetto, alla nostra comunità, a questo Consiglio Comunale. Tutti noi sappiamo, soprattutto quelli con più anni sulle spalle, che la vita che ci è data in sorte è fatta di momenti felici e di momenti di dolore e sappiamo che il dolore arriverà con la vecchiaia, la malattia, la morte dei genitori. Ma quando l’ordine naturale della vita e della morte si interrompe ed inverte il suo corso, quando muoiono i giovani, all’immenso dolore si aggiunge lo sgomento e una disperazione della quale non riusciamo a farci una ragione. Lo abbiamo visto nei volti dei tanti, tantissimi, che hanno portato l’estremo saluto a Stefano nella sua casa a San Benedetto e poi nel cimitero di Certaldo dove è stato tumulato. Il Consiglio Comunale di San Gimignano, e con noi, qui presenti, tutta la comunità sangimignanese, oggi idealmente lo abbraccia e si stringe intorno alla famiglia, ai parenti, agli amici e a tutti coloro che hanno conosciuto Stefano e gli hanno voluto bene. La marea di gente che lo ha accompagnato per l’ultimo viaggio ci dice anche che Stefano Giusti, pur nella sua breve vita, ha trasmesso un messaggio positivo. Stefano Giusti era nato trentuno anni fa. Toscanissimo era orgogliosamente figlio di quei marchigiani che con la loro operosità e volontà hanno arricchito le nostre campagne negli ultimi decenni. Come tutti noi, aveva prima frequentato le scuole elementari e medie fino a diplomarsi geometra, lavoro che svolgeva da qualche anno senza disdegnare di aiutare la famiglia nella gestione dell’azienda agricola, occupandosi soprattutto di agriturismo. E presto era cominciata la sua attenzione verso la politica e verso la gente con la quale viveva, il suo interessarsi delle cose pubbliche e la sua volontà di dare un contributo fattivo. Era stato eletto per la prima volta Consigliere Comunale nel giugno 2004 e poi rieletto nel giugno 2009, ambedue le volte con molti voti personali di preferenza, a dimostrazione di come fosse apprezzato dai Sangimignanesi e in particolare dai “sanbenedettesi” verso i quali sentiva un forte dovere di rappresentanza. Nelle frequenti discussioni politiche nelle quali era impegnato per il ruolo che ricopriva cercava con passione di difendere la campagna e di valorizzare il lavoro degli agricoltori, ma sempre in modo positivo e propositivo, con un atteggiamento sempre pronto a trovare una soluzione, una ragione fondata sugli interessi generali. Questo possiamo dirlo: impegno e senso di responsabilità sono stati i tratti caratteristici di Stefano Giusti uomo pubblico, politico e consigliere comunale. Come ha detto giustamente il Sindaco Giacomo Bassi, nelle commosse parole di commiato nella chiesa di Badia a Elmi, Stefano è stato un esempio positivo perché pur giovane riusciva a vivere ‘da giovane’ coltivando le proprie passioni per la motocicletta, per il ballo, condividendo l’amicizia dei suoi coetanei e allo stesso tempo ‘da uomo adulto’ lavorando da geometra e nell’azienda familiare, e trovando anche il modo di dare il proprio contributo civico e politico alla comunità nella quale viveva. Questo è il messaggio più importante che oggi, qui, nel luogo dell’ufficialità civica della terra di San Gimignano, la memoria di Stefano Giusti può lasciare a tutti noi e a tutti i giovani. C’è bisogno dell’intelligenza, del lavoro, della passione di tutti per vivere in una società giusta e solidale. E se il suo ricordo, che resterà nei nostri cuori, sarà ogni volta associato alla voglia di fare qualcosa di utile per noi e per tutta la comunità, sarà come se Stefano continuasse su questi banchi a lavorare con noi." Marco Lisi. Consiglio comunale di San Gimignano - Commemorazione di Stefano Giusti - 15 settembre 2009

newsletter
Iscriviti e ricevi via email le nostre notizie!

sondaggio
Giovani Democratici Siena
Partito Democratico | San Gimignano (Siena) · Via San Giovanni, 28 · Tel. 0577 940334 · Fax 0577 907186 · Email: info@sangimignanopd.it | Area riservata