01-10-2009
CONGRESSO PD, IN PROVINCIA DI SIENA VINCONO BERSANI E MANCIULLI
Corsa al segreteria del Pd, Bersani prevale nei circoli della Provincia di Siena. Manciulli nella corsa alla Toscana. Sono Pierluigi Bersani e Andrea Manciulli i vincitori indiscussi, usciti dalle 132 assemblee di circolo che il Partito democratico ha organizzato in tutta la Provincia di Siena, concludendo così la prima fase del percorso che porterà i democratici alle primarie del 25 ottobre, quando saranno eletti il segretario nazionale e quello regionale, oltre alle relative assemblee. Sono stati 6.600 i votanti ai congressi del Pd, pari a circa il 52 per cento del totale degli iscritti. Un'affluenza che supera di gran lunga la partecipazione che Ds e Margherita registravano in passato. I risultati per la corsa alla segreteria nazionale. La corsa alla segreteria nazionale del Pd, in Provincia di Siena, è stata vinta da Pierluigi Bersani che ha raccolto 3.802 voti, pari a circa il 58 per cento dei voti (57,75%), seguito da Dario Franceschini che con 2.390 consensi supera di poco il 36 per cento (36,32). Ultimo Ignazio Marino che con 388 voti si attesta poco sotto il 6 per cento (5,91). Pierluigi Bersani ha vinto in 117 dei 132 circoli presenti in provincia di Siena. Un risultato significativo con picchi massimi nei circoli di Monteguidi, frazione di Casole d'Elsa e in quello di Barontoli, nel Comune di Sovicille, dove l'ex ministro dello sviluppo economico ha fatto "bottino pieno" con il 100 per cento dei consensi. Bersani ha superato quota 90 nel circolo di Vivo d'Orcia, dove il 94 per cento dei votanti si è espresso a suo favore; nel circolo di Campiglia, nell'Unione comunale di Colle di Val d'Elsa, dove Bersani si attesta quasi al 91 per cento; nel circolo di Ponte d'Arbia, UC di Monteroni e in quello di San Benedetto, a San Gimignano. Non c'è stata storia nella città capoluogo, dove Bersani ha conquistato quattordici dei diciassette circoli, superando il 61 per cento, così come a Castelnuovo Berardenga, sei su sei. A Colle di Val d'Elsa, l'ex ministro vince in dieci circoli su dodici ed a Montepulciano in cinque su sette. Parità, in termini di circoli, a Poggibonsi, dove Bersani e Franceschini "pareggiano" per tre circoli a tre. Dario Franceschini ha conquistato 23 circoli distinguendosi, in modo particolare, a Castellina Scalo, con l'82 per cento dei voti; alle Badesse superando quota 79 per cento; così come a Vico Alto, dove ha sfondato quota 79 per cento. L'attuale segretario nazionale del Pd, inoltre, ha fatto il pieno di voti a Chiusdino, avvicinandosi a quota 80 per cento ed è riuscito a strappare a Torrita di Siena, due circoli su tre. Le roccaforti di Franceschini sono le Unioni comunali di Pienza, dove ha conquistato tutti e due i circoli, e quella di Monteriggioni, dove strappa ai concorrenti quattro circoli su sei. Sono stati infine due i circoli del Partito democratico nei quali Ignazio Marino ha avuto la meglio su Bersani e Franceschini. A Quartaia, nell'Unione comunale di Colle di Val d'Elsa, il senatore del Pd ha ottenuto più del 44 per cento delle preferenze, mentre ad Acquaviva con più del 37 per cento dei voti, Marino ha superato Dario Franceschini di circa due punti. I risultati per la corsa alla segreteria regionale. Sul fronte regionale, Manciulli ha dominato la consultazione, attestandosi, con oltre 4.700 voti, sopra il 75 per cento (75,36). Alle sue spalle Agostino Fragai, con il 13 per cento circa (13,48), mentre Simone Siliani, con 670 consensi, va di poco oltre il 10 per cento. E' stato Andrea Manciulli, l'indiscusso trionfatore, in Provincia di Siena, delle assemblee di circolo del Pd, per quel che riguarda la scelta del segretario regionale del Pd. Manciulli ha vinto in 126 dei 132 circoli cogliendo, in ben ventitre assemblee, oltre il 90 per cento di voti. In nove casi, addirittura, l'attuale segretario regionale del Pd, ha fatto bottino pieno con il 100 per cento delle preferenze: a Monteguidi; Pievescola; Geggiano; Vivo d'Orcia; Campiglia d'Orcia; Le Piazze; Badia ad Elmi; Barontoli e San Lorenzo a Merse. Per Agostino Fragai il miglior risultato è arrivato dal circolo di San Casciano Bagni, quasi il 59 per cento dei voti, con affermazioni anche a Torrita Centro, circa il 52 per cento; Quartaia, 44 per cento e Piancastagnaio dove, dopo un testa a testa all'ultimo voto, il candidato pistoiese l'ha spuntata con il 45 per cento contro il 43 di Manciulli. Due i circoli che hanno visto prevalere Simone Siliani: ad Acquaviva, con il 44 per cento di consensi e a Borgatello, nell'Unione comunale di Colle di Val d'Elsa con il 57 per cento. Le prossime tappe verso le primarie del 25 ottobre. Il prossimo appuntamento del percorso dei democratici senesi verso le primarie del 25 ottobre è fissato per venerdì 2 ottobre, quando alla Confesercenti di Siena, si terrà, a partire dalle ore 19, la Convenzione provinciale del Partito democratico, composta dai 360 delegati, scaturiti dalle assemblee dei 132 circoli. Nel corso della Convenzione provinciale gli eletti nelle assemblee sceglieranno i 12 delegati che parteciperanno alla Convenzione nazionale dell'11 ottobre prossimo, nel corso della quale sarà eletta la nuova assemblea nazionale del Partito. Il segretario nazionale, invece, verrà scelto, attraverso il metodo delle primarie. Il 25 ottobre iscritti e non iscritti potranno eleggere direttamente il candidato che riterranno migliore tra Pierluigi Bersani, Dario Franceschini e Ignazio Marino. Alle primarie possono partecipare tutti, senza bisogno di iscriversi al partito. E' sufficiente, infatti, registrarsi al momento del voto. Se nessuno dei tre candidati alla segreteria raggiungesse il 50 per cento dei voti si andrà al ballottaggio, in cui potranno votare, a scrutinio segreto tutti i membri dell'assemblea nazionale del Pd. Il commento di Elisa Meloni, segretario provinciale del Partito democratico. "La grande partecipazione - afferma Elisa Meloni, segretario provinciale del Pd - alle assemblee di circolo è un segnale positivo, che non era scontato, visto la fase delicata che stiamo vivendo e considerando la diffusa disaffezione verso la politica da parte di molti cittadini. Oltre la metà dei quasi 13mila iscritti al Partito sono andati a votare con punte del sessanta, del settanta e persino dell'ottanta per cento. All'ultimo congresso dei Democratici di Sinistra, per fare solo un esempio, votarono poco più del 20 per cento degli iscritti. Questi dati ci confermano che c'è una grande voglia, da parte dei democratici senesi, di essere protagonisti di questa nuova fondamentale pagina che il Pd vuole scrivere per il suo futuro. Ci sono tutte le premesse - conclude Meloni - per andare avanti in modo sereno e costruttivo nel percorso congressuale attraverso il quale dovremo rafforzare il nostro partito, nei suoi organismi dirigenti, nella sua identità e nella sua capacità di essere vicino ai problemi delle persone e dei territori. L'impegno di tutti, al di là delle convinzioni di ognuno di noi, è far sì che le primarie del 25 ottobre siano ancora una volta in provincia di Siena una festa della democrazia e della partecipazione, ma anche l'occasione per costruire un maggiore e più incisivo radicamento del Partito nel territorio".

newsletter
Iscriviti e ricevi via email le nostre notizie!

sondaggio
Giovani Democratici Siena
Partito Democratico | San Gimignano (Siena) · Via San Giovanni, 28 · Tel. 0577 940334 · Fax 0577 907186 · Email: info@sangimignanopd.it | Area riservata