02/05/2012
San Gimignano Marrucci: Il consuntivo 2011 certifica un bilancio in salute!
Comune virtuoso, i conti dell’Ente promossi dal Governo
“Il Bilancio 2011 ha retto la crisi e dato risposte, sopperendo ai tagli statali”
“Un consuntivo 2011 che certifica un Comune con i conti in ordine, per nulla o per pochissimo indebitato, che riesce ad utilizzare al 99,2% la possibilità di spesa imposta dal Patto di Stabilità, che ha ridotto la spesa del personale, che non ha arretrato sui servizi ai Sangimignanesi ed ha garantito investimenti per circa 2,4 milioni di euro. Un’Amministrazione che rispetta le regole ed usa in modo oculato ed efficiente le risorse dei cittadini”.
E’ questo il commento di Andrea Marrucci, capo gruppo della coalizione di maggioranza “Centrosinistra per San Gimignano” (PD+SEL), che con il proprio voto favorevole ha consentito l’approvazione del Bilancio Consuntivo 2011 presentato dalla Giunta Bassi. Al rendiconto hanno votato contro la Lista Civica, Rifondazione Comunista mentre era assente tutto il PDL.

“Il rendiconto di gestione, da un punto di vista strettamente tecnico, ci parla non solo di conti in ordine, di una grande capacità delle struttura amministrativa di intercettare contributi esterni e di una elevata capacità di spesa nei limiti imposti dal Patto, ma anche di un Comune che continua a caratterizzarsi per un carico fiscale per i propri cittadini tra i più bassi della Toscana”, continua Marrucci.

I numeri del rendiconto 2011 del Comune di San Gimignano sono stati riconosciuti come importanti ed oggettivi anche dalle opposizioni presenti in aula.

“Da un punto di vista politico il risultato fotografato dal consuntivo 2011 è il frutto di scelte precise, trasparenti, che hanno sempre parlato chiaro ai Sangimignanesi. Purtroppo i tagli statali e la crisi economica anche nel 2011 ci sono stati e si sono fatti sentire, per le famiglie, per le imprese e per le casse comunali. E tuttavia, grazie alle politiche impostate, siamo riusciti a mantenere nel 2011 tutti i servizi erogati ai cittadini, dando priorità e rafforzando il nostro intervento in particolar modo nel campo dei servizi sociali e dell’istruzione. In qualche caso - prosegue Marrucci –, abbiamo anche consolidato e sperimentato nuovi servizi come accaduto con l’apertura dell’URP in Baccanella e con il servizio 118, risolvendo anche un’annosa questione a Badia a Elmi. Il tutto senza reintrodurre l’addizionale comunale Irpef, ferma a zero ormai da anni. Nel 2011, inoltre, siamo riusciti a garantire investimenti in opere pubbliche per la campagna e per i centri urbani, a partite dal capoluogo patrimonio dell’umanità e per le frazioni, per circa 2,4 milioni di euro”.

A questi numeri in positivo si è aggiunta la notizia della promozione dei conti del Comune da parte del Governo che ha menzionato San Gimignano tra i comuni virtuosi, cioè quelli che per questo potrebbero meritarsi lo sblocco, per il 2012, dei limiti del Patto di Stabilità.

“Quando si parla di Patto di stabilità meglio essere prudenti – conclude Marrucci. Ancora il decreto ministeriale di sblocco non c’è…. Detto questo il riconoscimento di “Comune virtuoso”, che non significa ricco, rende merito al lavoro della struttura tecnica e alla lungimiranza ed all’oculatezza di questa e delle precedenti Giunte comunali, assieme alle forze politiche che le hanno sostenute, che voglio ringraziare. Noi, intanto, ci siamo preparati: nel consuntivo 2011 abbiamo previsto un avanzo di amministrazione consistente proprio per farci trovare pronti all’eventualità dello sblocco del Patto per il 2012”.

Centrosinistra per San Gimignano
San Gimignano 30.04.2012
 

newsletter
Iscriviti e ricevi via email le nostre notizie!

sondaggio
Giovani Democratici Siena
Partito Democratico | San Gimignano (Siena) · Via San Giovanni, 28 · Tel. 0577 940334 · Fax 0577 907186 · Email: info@sangimignanopd.it | Area riservata